NON TUTTI SANNO CHE…

… il trattamento economico accessorio va corrisposto anche per i periodi di convalescenza che seguono, senza soluzione di continuità, un ricovero o un intervento effettuato in regime di day hospital, oltre che per i giorni di assenza per gli infortuni sul lavoro, le malattie riconosciute ai dipendenti da causa di servizio, per i ricoveri ospedalieri o per i day hospital e per le assenze relative a patologie gravi che richiedono terapie salvavita.

A stabilirlo è l’ARAN con il parere RIC_031_Orientamenti Applicativi del 21/06/2012, sottolineando come il day hospital (o ricovero a ciclo diurno) sia equiparato a giornate di ricovero, stante la natura e la complessità delle prestazioni effettuate in regime day hospital che richiedono assistenza medica continua, non attuabile per esempio in regime ambulatoriale.

È del tutto evidente che i dirigenti che operano indebitamente la decurtazione sono pienamente responsabili del danno economico che i dipendenti subiscono.

Invitiamo i nostri iscritti ai quali sia stata operata una indebita trattenuta pari all’indennità di amministrazione nei giorni di convalescenza post intervento in day hospital, a richiedere la restituzione di quanto illegittimamente trattenuto.

Mettiamo a disposizione la nota inviata al Ministero della Giustizia, ci impegniamo a portare nelle sedi competenti la questione per chiarirla, definitivamente ed in modo inequivocabile, nel prossimo Contratto, le cui trattative, ci auguriamo, possano essere avviate al più presto.

FLASH 2017 N 13 Trattamento economico accessorio

nota prot. 37_2016 inviata Ministero decurtazione indennità malattia

Rispondi al commento