RATTI (CONFINTESA FP): Firmato il CCNQ, un primo passo concreto verso il rinnovo dei contratti.

È stato firmato il 26 luglio scorso all’Aran il contratto collettivo quadro-CCNQ- che definisce le redistribuzioni di permessi e dei distacchi nei quattro comparti frutto dell’accorpamento degli undici vecchi contratti nazionali della Pubblica amministrazione riscrivendo anche le regole delle prerogative sindacali. Tali comparti sono stati  raggruppati in Funzioni Centrali, Funzioni Locali, Istruzione-Ricerca e Sanità.

“Il dimezzamento delle prerogative sindacali previsto dal decreto 90 del 2014 diventa così strutturale. Per chi lavora per un Sindacato diverso il “taglio” non è mai stato un problema, il problema è stato l’abuso, invece del buon uso, delle risorse che si hanno a disposizione.E’ un accordo importante, sottoscritto dopo trattative durate mesi. Un altro tassello verso il prossimo rinnovo contrattuale di cui Confintesa Funzione Pubblica ha già diffuso la propria piattaforma con le proprie proposte.” afferma Claudia Ratti, Segretario Generale Confintesa Funzione Pubblica.

I commenti sono disabilitati.